close
img_3974

Ho visitato per la prima volta Copenhagen a metà giugno e sono rimasta piacevolmente colpita da questa città, soprattutto per la sua avanguardia nei locali, e in particolare nell’ambito del food and beverage.

Ho scoperto, infatti, che i danesi hanno una grande cultura del cibo, e nella capitale troviamo un gran numero di stellati e non, con enorme cura nei dettagli e nella presentazione dei piatti.

Oltre al fatto che proprio qui si trova il NOMA, considerato tra i migliori ristoranti al mondo, ma che purtroppo non ho ancora avuto il piacere di provare.

Anche per quanto riguarda i cocktail bar ho avuto l’imbarazzo della scelta a Copenhagen, ce ne sono moltissimi dove si beve bene e sono presenti anche diversi speakeasy.

Dunque posso dire che la città ha sicuramente soddisfatto le mie passioni ed esigenze primarie! 🙂 Inoltre, mi è piaciuto anche il centro storico, INDRE BY, con le sue viette dense di negozietti e locali.

Certamente complice è stato il bel tempo, perchè diciamocelo, visitare una città con il sole è tutta un’altra storia.

Ovviamente ci sono tante cose da vedere, come il Museo del Design oppure la colorata Christiania: un quartiere caratterizzato da murales e casette/baracche che ha una legislazione a sè, non soggetto a tasse e famoso per lo spaccio di droghe. Insomma una parte della città singolare e con regole proprie (tra cui quelle di non poter scattare foto, urlare e correre per i turisti), ma davvero interessante da visitare…

Inoltre, molto carini e divertenti se anche voi come me siete amanti delle giostre, sono i Giardini di Tivoli, un parco divertimenti molto antico (è stato creato nel 1843) in cui si alternano montagne russe, calcinculo, strutture teatrali, ristoranti, cafè e persino un lussuoso hotel.

Ma andiamo al mio breve tour dei locali della città:

img_3968
Kompa’ 9

Per la colazione consiglio questo simpatico café retrò chiamato Kompa’ 9, dove potrete gustare croissant, dolcetti e un discreto espresso, in un ambiente tranquillo e un po’ fuori dal tempo, dove il legno è l’elemento che prevale.

Kompa' 9
Kompa’ 9

Punteggio – Kompa’9:

  • Food: 8
  • Drink: 7
  • Location: 10
  • Servizio: 8
  • Rapporto Qualità-Prezzo: 9

Tra i cocktail bar che ho scelto per andare a bere un buon drink, c’è il 1105: bell’atmosfera e ottimi cocktail originali.

Io sono andata all’ora dell’aperitivo per esser sicura di trovare posto, ma lo consiglio più per il dopocena.

Punteggio – 1105:

  • Food: /
  • Drink: 9
  • Location: 9
  • Servizio: 9
  • Rapporto Qualità-Prezzo: 8

C’è da dire che è difficile valutare il rapporto qualità-prezzo, in quanto Copenhagen è una città piuttosto cara, e i posti di un certo livello e con una qualità elevata si fanno pagare!

Ma passiamo a uno dei cocktail bar (nonchè speakeasy) più famosi, se non il più famoso, della città: il Ruby.

img_3950
Ruby

L’indirizzo non è segreto e non è difficile entrare (ed è questo il vantaggio degli “speakeasy” di Copenhagen), in ogni caso nel Ruby ti immergi in un’altra epoca e, seppur pieno di gente, sono riuscita ad ammirare il suggestivo interno di questo locale.

Drink strepitosi, consigliatissimo! Purtroppo non ricordo i nomi, non me ne vogliate!

Un altro buon locale per i drink, su questo stile, dove purtroppo non sono stata ma che vi consiglio, è il 1656 (https://www.facebook.com/1656cocktailbar/).

Punteggio – Ruby:

  • Food: /
  • Drink: 10
  • Location: 10
  • Servizio: 9
  • Rapporto Qualità-Prezzo: 7

Un posto che merita una visita, da vedere però durante il giorno, è senz’altro il mercato di Torvehallerne, dove potrete rifarvi gli occhi tra banchi di pesce, pane di ogni tipo, salumi, succulenti formaggi ma anche frutta e verdura.

Il mercato è in parte coperto e in parte all’aperto e ogni banco prepara specialità locali e non. Io ho assaggiato del salmone affumicato e un buonissimo, anche se pesante, burrito di pesce fritto.

Vi sta venendo fame?

Punteggio – Torvehallerne:

  • Food: 8
  • Drink: /
  • Location: 8
  • Servizio: 8
  • Rapporto Qualità-Prezzo: 9

Come ristorante per il sabato sera ho scelto Uformel, fratello minore del celebre stellato Formel B.

Le mie aspettative non sono state deluse, bell’ambiente, bel design, luci soffuse e ottimo food. Anche se probabilmente le foto qui sotto non rendono giustizia alla reale qualità e bontà dei piatti.

Punteggio – Uformel:

  • Food: 9
  • Drink: /
  • Location: 9
  • Servizio: 10
  • Rapporto Qualità-Prezzo: 8

Last but not least, vi presento il locale che più mi ha colpito a Copenhagen: il The Jane.

Dietro una libreria si nascondono le sale di un cocktail bar in perfetto stile speakeasy, con drink ricercati e buonissimi, ma come per magia scendendo solo pochi gradini ti ritrovi in un fantastico club dove poter ballare musica eccezionale, davvero divertente!

Le foto qui sotto mostrano proprio le due contrastanti facce del The Jane. Vi sembra lo stesso locale!? 🙂

Cocktail @The Jane
Cocktail @The Jane

Ma la cosa che mi ha lasciato più stupita, e per cui il The Jane acquista ancora più punti, è il fatto che anche all’interno del night club si possono gustare gli stessi ottimi drink dello speakeasy, preparati con la stessa cura, una cosa praticamente impossibile da trovare a Milano e in molte altre città!

Punteggio – The Jane:

  • Food: /
  • Drink: 9
  • Location: 10
  • Servizio: 10
  • Rapporto Qualità-Prezzo: 9

Spero di avervi invogliato a visitare Copenhagen, dato che a mio parere è una città che merita, soprattutto per quello che offre.

Se amate il design, il buon cibo, il buon bere e la buona musica, non rimarrete delusi!

Kompa’ 9 – www.facebook.com/pages/Kompa9/476566582362454

1105 – www.1105.dk

Ruby – www.rby.dk

Torvehallerne – www.torvehallernekbh.dk

U formel – www.uformel.dk/frontpage

The Jane – www.thejane.dk

Review overview

FOOD 10
DRINK 10
LOCATION 10
SERVIZIO 10
RAPPORTO QUALITA'-PREZZO 7.5

Summary

9.5 tech score

Tags : citycocktailbarscopenhagendanimarcarestaurantstravels

Leave a Comment